La Storia di Porretta, dalle origini ad oggi

Evoluzione Storica

Questo comune, che vanta poco meno di 5000 abitanti e' diventato popoloso cosi' come oggi lo conosciamo soltanto in epoca recente; alle sue origini, nel periodo medievale era estremamente limitato e sicuramente le popolazioni preferivano risiedere nei centri limitrofi di Granaglione e Capanne piu' protetti dalle montagne dalle invasioni frequentissime di quei tempi.

Diciamo che solo verso la meta' del duecento i bolognesi, consapevoli della effettiva importanza degli stabilimenti termali intervennero con importanti ristrutturazioni. L'anno di una radicale svolta fu il 1447 quando il Papa Nicolo' V stabili' che Porretta diventasse una contea autonoma che venne poi affidata al nobile bolognese Nicolo' Sanuti.

L'arrivo delle truppe francesi non porto' certamente novita' positive e l'intero territorio (come del resto l'intera zona appenninica) venne funestato nei primi anni del 1800 da fenomeni di "brigantaggio" che resero davvero problematica la vita nell'intera zona.

Anche nel 1944 Porretta conobbe un momento particolarmente critico essendo posta a pochissima distanza da dove si fermo' per molti mesi l'evento bellico.

I tedeschi ancora presenti in forze si erano ritirati sulle montagne mentre il centro abitato era stato invaso dagli americani. In un secondo tempo arrivarono anche i brasiliani che insediarono proprio in questa zona il loro unico corpo di spedizione in tutta Europa.